Obiettivo Regno Unito: specializzazione in Inghilterra

Core Medical Training (CMT) application

11 commenti

Ciao a tutti!

Ebbene si’, sono ancora viva! E torno alla riscossa con un nuovo (spero utile) post, sulla domanda per un posto nei primi due anni del training in medicina.

Ancora una volta, non ho intenzione di spiegare qui come funziona il sistema in maniera dettagliata, una ricerca su google vi dara’ tantissime risposte il quanto piu’ complete possibile. Invece voglio raccontarvi com’e’ stato per me intraprendere il passo successivo al Foundation Programme.

Come saprete (forse.. se non lo sapete mi rimetto ai link che ho pubblicato in passato su come funziona il sistema.. mi pare che siano anche nella colonna sulla destra qui accanto) durante il secondo anno del Foundation Programme bisogna scegliere verso cosa indirizzarsi. Nel post scorso ho parlato delle varie opzioni e cosa comprendeva l’inizio del processo per fare domanda… Una delle cose piu’ complicate da fare penso che sia spiegare come si fa domanda per Medicina.

Intanto voglio chiarificare che sto parlando del CMT e non dello specialty training (ST), quindi comunque si parla di due anni generali a girare per vari reparti.
Questo il sito-bibbia per chi vuole informarsi su come e’ stato quest’anno.. ci sono davvero tantissime informazioni su come compilare la domanda, prepararsi, come funziona la selezione, ecc.
http://www.ct1recruitment.org.uk/

La seconda parte dell’application online e’ quella che richiede MOLTA preparazione e dedizione. Le sezioni che ho nominato a Novembre erano identiche per tutte le specialita’, quello di cui parlo oggi invece e’ specifico per l’application al CMT. Scrivero’ a breve un post sull’application per General Practice, ma ho anche informazioni piu’ specifiche per CST e ACCS se aveste interesse.

Per il Core Medical Training completare in modo completo ed attento l’application form e’ fondamentale. Infatti il punteggio aggiudicato a tutti gli achievements e’ dato qui. Il che vuol dire che ogni cosa fatta dopo non conta in quanto a punteggio. Faccio un esempio: aver partecipato ad un Audit vale 2 punti, averlo presentato ne vale 4. Se la presentazione e’ dopo la chiusura dell’application.. punti persi. Comunque si puo’ mettere nel portfolio e forse conta in quanto “Committment to specialty” ma non possono aumentare i punti relativi agli Audit. Il che un po’ sucks perche’ concede 2 mesi in meno per lucidare il proprio portfolio (l’application chiude a inizio Dicembre, le Interview sono a fine Gennaio).

A fare punteggio ci sono varie sezioni considerate:

  • Additional Undergraduate Degrees and Qualifications
  • Postgraduate degrees and qualifications
  • additional achievements
  • Presentations/posters
  • Publications
  • Teaching experience
  • Clinical audit and quality improvement

Dettagli si trovano in questo link: http://www.ct1recruitment.org.uk/the-application-form/application-scoring.html
Per ognuna delle categorie qua sopra bisogna dichiarare quello che noi riteniamo. La verita’ delle dichiarazioni non e’ confermata fino ai colloqui, ma se ti beccano che hai detto il falso sono casini. Ovviamente bisogna anche bilanciare il non dichiarare troppo poco e far contare tutto.
Per ogni categoria inoltre bisogna spiegare brevemente le esperienze avute.

Finally poi il grande capitolo del “commitment to specialty”. Ovvero: cosa hai fatto per dimostrare il tuo interesse in questa specialita’. Bisogna fare qui un discorsetto di 450 parole massimo di pappardelle tremende ed auto-celebrazione. Ci sono poi altre 150 parole disponibili per spiegare gli achievements al di fuori della medicina (per esempio sport oppure volontariato) che possano supportare l’application.

Direi senza ombra di dubbio che queste due parti (Scoring e Commitment to Specialty) sono quelle piu’ time-consuming in assoluto dell’application form. Aspettatevi di metterci diverso tempo. Se scrivete il vostro discorsetto per il Commitment to Specialty, portatelo ad un Consultant di Medicina (che preferibilmente fa le Interview per la vostra deanery) per farvelo correggere. Se avete dubbi, chiedete sempre a questo consultant.

Le stesse informazioni piu’ o meno sono chieste anche per la maggior parte delle specialita’, in alcune si aggiunge la ricerca, che qui invece manca completamente… in altre invece c’e’ molto meno..

Se si volesse partire dall’Italia vi renderete conto da soli quanto sia difficile: per loro questo processo e’ un esercizio a crocette. Piu’ le cose sono conformi al loro sistema e piu’ e’ facile per gli Interviewer in 5 minuti capire che cosa hai fatto veramente. (poi ricordiamoci che gli inglesi ad elasticita’ mentale non sono messi benissimo).
Se siete a fare un periodo di observership o clinical attatchment il mio consiglio e’: chiedete al piu’ presto al vostro Clinical Supervisor se ha un Audit in cui potete dare una mano. Se vi dice di no, chiedete al Registrar. Se ancora no, andate all’Audit Department e sentite se hanno cose avviate di priorita’. I progetti migliori sono quelli che porteranno ad un effettivo cambiamento della pratica clinica e della patient safety.. ma alla fine tutto fa punteggio!

Tra inizio Dicembre (momento di scadenza dell’Application Form) e Gennaio succede poco in quanto a Recruitment. Si viene notificati del punteggio fatto (ma gia’ ve lo siete calcolati da soli) e se va tutto bene siete invitati ad un colloqui, anche detto Interview. Quest’anno ci hanno fatto esprimere 4 preferenze durante l’application, queste sono le zone in cui, se mi offrono lavoro, potro’ andare a lavorare. E, a seconda della graduatoria, anche l’interview viene organizzata secondo queste preferenze.

Ogni deanery ha un suo periodo in cui si tengono le interview, per il CMT sono quasi tutte a fine gennaio. Per il Core Surgical Training sono nazionali a Londra il 4 Febbraio, per l’ACCS (Emergenze/Anestesia) sono a fine febbraio.. insomma, tempistiche molto diverse! Sul sito del Core Training Recruitment specifico per la deanery ci dovrebbe essere scritto quando si tengono le interview. A me hanno comunicato che potevo fare l’interview il 9 gennaio, ed il colloqui l’ho fatto ieri.. insomma, se aspettate la comunicazione ufficiale non lascia tantissimo preavviso!

Mentre si aspetta il colloquio, e’ importantissimo prepararsi a dovere. Infatti paradossalmente medicina non e’ competitivissima (altre specialita’ sono molto peggio), ma in alcune cose rompono davvero tantissimo e sembra che debbano selezionare il prossimo team di salvataggio della specie umana!

Ora giusto per cambiare un po’ faro’ un post separato sull’interview e su come prepararsi a questa!

Baci a tutti!
Fede

Edit aggiunto 30/01/15
PS: Fare l’application e l’interview non richiede il pagamento di alcuna cifra. Anzi, volendo si può richiedere il rimborso spese

11 thoughts on “Core Medical Training (CMT) application

  1. ciao!
    mi sembra di capire che la strada rimane in salita anche durante e dopo il foundation programme..
    sei a conoscenza di elective/stage/tirocini disponibili per overseas students? magari anche attività del genere possono essere utli per il commitment to specialty.

    • Ciao Lorenzo,
      purtroppo la strada piu’ si va avanti e piu’ e’ in salita! C’e’ di buono che non si rimane mai senza lavoro e si puo’ provare l’anno successivo.. ma sicuramente entrare nel Foundation Programme e’ il meno.
      Io personalmente non so di elective o tirocini. Se dovessi organizzare una cosa del genere cercherei di contattare il PostGraduate Tutour degli ospedali oppure sicuramente piu’ facile e’ passare attraverso le universita’, che sono quelle che di solito li organizzano. Per esempio: http://www1.imperial.ac.uk/medicine/prospectivestudents/undergraduate/incomingelectives/
      Ho visto che anche sul gruppo Doctors in Fuga su FB ci sono tante domande su questo genere, a volte saltano fuori dei volontari (capo dipartimento, ecc) che offrono il proprio aiuto. Puoi provare a dare un occhio ai post li’.
      Ottimo esempio del commitment to specialty!! :) Bravo, quella e’ la mentalita’. E per qualsiasi cosa: attestato e foglio messo da parte per il futuro! (Parlo per esperienze passate!)
      Un saluto,
      Fede

  2. Ciao Fede!
    io sarei interessato al CST, ti sarei molto grato se riuscissi a darmi qualche informazione diretta :) inoltre pensi che si possa davvero partecipare a qualche audit durante un’ elective? io avevo intenzione di provare a partire quest’estate pensando comunque che potesse essere utile solo per il commitment to specialty e l’esperienza stessa, ma se secondo te é possibile partecipare ad audit o altro durante quel periodo (dimmi di si :P), sarò il più assillante possibile :)

    • Ciao Giulio,
      Proverò a scrivere un post sul CST allora, probabilmente tra un paio di settimane (dopo le interviews, che sono il 3 e 4).

      La difficoltà nell’audit è la quantità di tempo a disposizione. Non so quanto starai, ma se hai un solo mese sarà difficile, magari prova a sceglierne uno piccolo (compliance con la prescrizione di LMWH per tromboprofilassi durante l’acute take per esempio.. o cose simili, che abbiano una raccolta dati facile così in un paio di pomeriggi la fai e poi puoi analizzare le informazioni). Un’altra opzione è vedere se c’è un breve audit fatto in passato per il quale puoi fare in re-audit. E devi riuscire a presentare i tuoi findings per avere più punti.
      Prima di applicare per il CST ti consiglio vivamente di avere almeno un audit presentato, altrimenti la tua application rischia di essere poco competitiva.
      Inoltre se hai opportunità di insegnamento (a studenti, piccoli gruppi di tutorial extra rispetto alle lezioni, per esempio?) creati una feedback form e chiedi ai partecipanti di completarla. Questo può essere difficile durante un elective, ma magari riesci a farlo quando sei in Italia..
      quando sei lì sfrutta tutte le opportunità che ti offrono: corsi specifici per chirurgia, sulla leadership, quant’altro.
      In bocca al lupo!

      • Grazie mille, sei sempre molto gentile (a proposito, in bocca al lupo)! allora quando sarò sul posto, chiederò direttamente in modo diretto tutto ciò che mi é permesso fare per poter lavorare sul cv :) l’importante é comunque sempre avere una qualche certificazione in modo poi da poterla utilizzare al momento opportuno, giusto?
        quindi tu pensi che anche esperienze di teaching o altro fatte qui in Italia potranno essere valutate ed utili?

      • Considera che senza prove qui non considerano quasi niente.
        Sì, teaching anche in Italia. Può magari non impressionarli come uno fatto qui ma ti permette di avere esperienza anche solo per fare esempi personali durante le domande. In quanto a punteggio non lo so se lo conterebbero, ma ci puoi provare, sicuramente non è unethical! Se poi organizzi almeno 2 lezioni con lo stesso gruppo lo puoi considerare “teaching prpgramme” e ti da molti più punti. Ovviamente sempre feedback e se ti appoggi ad un professore fatti scrivere una lettera da lui che dice qual è stato il tuo contributo!
        A presto!

  3. Ciao Fede :) scusa se mi intrometto nel discorso :) ma questo fatto del ”teaching programme” come dovremmo organizzarlo? cioè tenere lezioni in che ambito? mi spiego meglio: bisogna organizzare lezioni private o in ambito univesitario? grazie mille per la disponibilità :)

    • Universitario, magari se frequenti in un reparto puoi sentire il primario se ti lascia tenere qualche lezione ai suoi studenti/frequentanti, per esempio. Questo è come fanno loro ed il formato che meglio riconoscono.
      Se poi uno ha esperienze di ripetizioni lo può anche mettere, ma io non lo inserirei come teaching programme. Magari altri la pensano diversamente però!
      Oltre ai punti che può dare un’attività, anche l’ezperienza e la capacità di portare esempi reali possono essere importanti al colloquio (per qualsiasi specialty!).

  4. Ciao!
    Intanto in bocca al lupo per i tuoi prossimi step medici e un sentitissimo grazie per le info che offri sul tuo blog, sono state utilissime per chiarirmi le idee su come funziona la specialità in UK!
    Visto che hai accennato al livello di competizione per le varie specialità, volevo chiederti se sapevi qualcosa circa pediatria.. Avevo letto, in un dato credo del 2012, che il ratio posti/num. di applicanti era di 2, che non mi sembra malvagio. Sai qualcosa di più recente? Se il tasso di competizione è fattibile? Qualunque informazione o consiglio sarebbe davvero prezioso, grazie mille :)

  5. Ciao!
    Hai accennato qualcosa sull’ACCS… Ecco, potresti scrivere qualcosa in più?

    Ti lascio due righe di spunti, ma sono un optional :) . Uno che vuole fare l’anestesista (*) sceglie l’accs o il core anaesthesia (e.g.: se faccio il secondo bye bye intensive care?)? Perché? Li prova entrambi? E se poi si specializza in Italia e arriva lì gli vengono riconosciute le competenze in tutti e quattro gli ambiti? (quindi come se fosse un… Anaesthetist/Intensivist Registrar? No, ok, non esisterà mai un titolo del genere… Me lo sono inventato!)

    Colgo l’occasione per farti i complimenti e ringraziarti, ti seguo da un (bel) po’! ;)

    * quindi, almeno teoricamente e almeno nel training: anestesia, t. intensiva, t. del dolore e m. iperbarica. ok, l’ultima o le ultime due almeno in Italia gli specializzandi se le sognano, ma dico teoricamente! XD

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...