Obiettivo Regno Unito: specializzazione in Inghilterra


21 commenti

F2!

Pare proprio che sia passato un intero anno da quando ho cominciato il Foundation Programme. A fine luglio ci hanno comunicato di averci dato la Full Registration con il GMC, ed ieri è stato l’ultimo turno da F1.
Fa un po’ strano. Sono stata affiancata all’F1 che ha preso il mio posto in Respiratory, con tutti i (comprensibili) timori di un nuovo medico neo-laureato. Tutte le paure condivise dalla gran parte di noi all’inizio di un lavoro clinico, esattamente le stesse che avevo pure io un anno fa. E averla lì mi ha fatto rendere conto quante cose io abbia imparato, e mi ha riempito di soddisfazione. Perché essere lontani da casa e dagli amici, non avere una rete di supporto, dover fare tutto da soli è difficile e a volte si perde di vista quello che si sta guadagnando. Ma la quantità di cose che ho fatto e che mi sono state insegnate mi rendono davvero felice e soddisfatta di essere venuta fino qui ed aver intrapreso questo percorso. Mi riesce difficile spiegare questa sensazione, ma mi sento particolarmente contenta. Sono sicura che quest’avventura mi ha permesso di riguadagnare tanto entusiasmo nella pratica medica e non penso che questo sia da poco.

L’ultimo turno da F1 è stato bittersweet. Da un lato il mio reparto era il più busy dell’ospedale e tutti noi medici eravamo in pieno burn-out. Sono decisamente contenta da un lato di aver concluso lì, è stato davvero tanto sfinente dal punto di vista fisico e mentale. Dall’altro lato però sono stati i mesi che più mi hanno messa alla prova e mi hanno fatto crescere (oddio, non che i primi 4 siano stati semplici ma qui le responsabilità erano MOLTE di più). I medici che ho incontrato sono persone fantastiche, che stimo davvero tantissimo e mi dispiace non vederli più. Il mio Registrar era eccezionale e sento che mi avrebbe potuto insegnare davvero tantissime altre cose, e così la mia SHO. E non mi hanno fatto mettere un drenaggio toracico, cosa che invece mi sarebbe piaciuta fare :D.
Ieri come ciliegina sulla torta sono anche stata chiamata ad un arresto cardiaco. Ovviamente sono andata nel panico e non sapevo cosa fare. ABCDE??? What would that be? Chi ne ha mai sentito parlare? -.- Eh vabbé.
Comunque tutto sommato è giusto che si vada avanti perché ultimamente le responsabilità da F1 cominciavano ad essere riduttive per quello che in realtà mi sentivo di fare. Quindi on to F2!!

Da oggi dunque: F2! Lavoro per i prossimi 4 mesi in Pronto Soccorso, e manco a dirlo sono terrorizzata. Il lavoro è così diverso da qualsiasi cosa io abbia fatto fin’ora che mi spaventa a morte e contemporaneamente mi stimola tantissimo. Cioè, le sensazioni sono simili a quelle dell’anno scorso, e pensare a quanto io abbia imparato in questo anno mi fa capire che da questi 4 mesi posso imparare tanto, e non vedo l’ora! Il primo turno ce l’ho venerdì pomeriggio, poi lavoro tutto il weekend. Sfortunatamente i turni di pronto soccorso sono da matti quindi avrò giorni liberi a caso sparsi per la settimana, di weekend penso ne avremo libero uno al mese circa.
E cominceremo a fare le notti!! Finalmente!

Inoltre tra due settimane e mezzo mi trasferisco in un quartiere super trendy di Manchester, in un bellissimo appartamento proprio davanti ad una palestra con campo da tennis dove ho già preso contatti per fare un corso. Ottime cose!

Insomma, grandi cambiamenti! Vi terrò aggiornati quanto riesco! So che ho DIVERSE email a cui rispondere… giuro che non me ne sono dimenticata ma è stato un periodo un po’ faticoso, perdonatemi. Spero di rimettermi in carreggiata presto.
Un salutone a tutti! Baci!

Annunci


15 commenti

UoA, queste sconosciute

A meno che non siate assolutamente orientati su una città in particolare per un motivo o un altro, se state pensando o siete nel processo di applicare per il Foundation Programme via National Recruitment, vi troverete leggermente in confusione a fare il ranking delle 21 Units of Allocation.. Io feci una tabella in cui consideravo vari fattori, tra cui la percentuale di richiesta dell’anno precedente, se offrivano alcune rotation che a me interessavano, ecc.. alla fine andai piuttosto a caso. E poco dopo la chiusura delle application scoprii alcuni siti utili, quindi li presento ora sperando che non sia troppo tardi!

Vi linko qua sotto due siti che fanno un po’ da guida alle varie UoA.. ce ne sono altri in giro per il web, penso che possano essere utili per farsi un’idea delle varie aree.. inoltre forniscono delle mappette con indicati gli ospedali e le varie Foundation Schools, molto utili! le informazioni fanno prese con un po’ di elasticità mentale perché le UoA sono grandi e non è detto che sia vero quello che c’è scritto lì… però almeno ci si fa un’idea!

  • http://www.thequackguide.com/uk qui è indicata com’è la zona, cosa c’è da fare, quanto si spende per l’affitto, qual è il profilo del tipico paziente. Non sono sicura di quanto sia aggiornato però
  • http://foundationschools.info/index.html da meno dettagli sulle UoA rispetto al primo ma questo sicuramente è aggiornato. Ha inoltre un’utilissima tabellina di paragone delle UoA.
  • http://www.gmc-uk.org/help/nts2012reportingtool.htm Questo è uno strumento del GMC che permette di vedere tabelle create sul feedback dei trainees (dagli F1 ai Reg più anziani). E’ necessario Firefox o Internet Explorer per utilizzarlo, se riuscite a capire come funziona (è piuttosto complesso) è uno strumento piuttosto utile per paragonare le varie Deaneries e i post all’interno di una data Foundation School.

Penso di aver finito i link utili per oggi, prima o poi farò una pagina dedicata solo a loro oltre al riquadretto sulla colonna destra ma per ora questo posto dovrà bastare.
Un saluto, a presto!
Fede


14 commenti

Little news so far

Ciao a tutti!

Sono stata poco presente in questo ultimo periodo, ma la laurea alle porte mi ha obbligata a concentrarmi un pochino sull’Università Italiana e non pensare troppo al futuro in Inghilterra..

Il 22 avevo la prima scadenza relativa alla mia Unit of Allocation. Mersey infatti richiede di fare il ranking dei Trust prima e solo successivamente quello dei programmi. Quindi per ora ho messo in ordine quelle che sono le mie priorità rispetto agli ospedali offerti… ho dato le mie preferenze agli ospedali più piccoli di periferia. A parte il fatto che in quelli grandi universitari non sarei entrata dato il basso punteggio, ho deciso di adottare questa strategia perché ho visto per esperienza che negli ospedali più piccoli di solito ci sono persone più disposte ad insegnare e l’ambiente è più tranquillo (per quanto possibile), cosa che non è sempre vera in quelli grandi e molto busy.

Poi ho provato a guardare i programmi di ogni Trust. Tutti gli ospedali/gruppi di ospedali infatti sono obbligati a pubblicare i “programmi” che offrono sia agli F1 che agli F2. I programmi sono le combinazioni di reparti, ad esempio un programma può essere:

  • Rotation 1: Respiratory Medicine
  • Rotation 2: General Surgery
  • Rotation 3: Gastroenterology

Guardando i programmi offerti da ogni Trust ho capito più o meno che tutti offrono programmi interessanti. Mi sono fatta una tabella in cui ho elencato i reparti che vorrei ottenere ed ho visto per ogni Trust quanti posti hanno disponibili.. Ad esempio in un Trust non c’è la possibilità di fare una rotation dal  Medico di Famiglia (GP), sapendo che è una cosa che voglio provare metterò questo Trust molto in basso.

Poi per il resto sono andata a caso. L’unica certezza è che l’Isola di Man è andata in fondo alla lista. Da un lato sarebbe molto molto interessante vivere lì (per due anni e basta però eh), oltre che remunerativo (ci sono meno tasse che in UK, offrono affitto e utenze gratuiti), quindi se ci capito pace.. spenderò tutti i soldi risparmiati in voli aerei per rientrare in contatto con la civiltà!

Martedì ci dicono i risultati, e dopo dovremo fare il ranking dei programmi del Trust in cui siamo finiti.

Staremo a vedere!


2 commenti

Punto e a capo

Calma. E pazienza.

Vi devo aggiornare brevemente, non posso lasciare tutte queste persone a credere che una marea di fortunelli italiani sono stati presi così facilmente al Foundation Programme… long story short: non siamo l’unica nazione che non riesce a gestire l’ingresso in specializzazione!

Come vi avevo accennato, l’SJT aveva un answer sheet di quelli rossi che, per dare le risposte, hanno le caselline da annerire a lapis. Ebbene, pare che in “un numero limitato” (a detta del FPAS) di test le risposte cancellate siano state contate e quindi, siccome due risposte per riga valevano zero, hanno sbagliato a dare i voti ad un sacco di gente! Non si sa bene quanti siano stati i test interessati, oggi è uscito 1250 (in una lettera pubblicata scritta dalla BMA) che non sono pochi.. sono quasi il 20% del totale!

Dato che si sono accorti di questo errore hanno guardato se c’era tanta gente che aveva avuto punteggi sbagliati per questo motivo, ed hanno deciso di RICONTROLLARE I PUNTEGGI DI TUTTI I TEST e rifare da capo il processo dell’Allocation. Ricontrollare, a mano. Più di 7000 test. In poco più di una settimana. Follia.
Ogni medical school controlla i test dei propri studenti. Immagino che i nostri li controllino all’Eligibility Office? Qualcuno ha mica chiesto all’UKFPO se ci ricontrollano anche a noi? (penso di sì, ma chissà… e non ho intenzione di mandare la mail.. ho troppe situazioni in ballo in questo momento per poterci mettere anche questo in mezzo)
Edit: hanno appena mandato una mail che anche i nostri test saranno ricontrollati dal MSC (Medical School’s Council).

Insomma: Liverpool no more!!

Ricomincia tutto da capo, l’attesa snervante di sapere il risultato e dove passerò i prossimi 2 anni della mia vita… solo che adesso, dopo tutta questa concitazione, ci rimarrò MALISSIMO se il mio punteggio risulta più basso (per una questione di curva) o comunque il mio piazzamento scende perché altra gente prende di più e non vengo più presa durante la primary allocation!!!! E so che questa è una possibilità, perché gli inglesi hanno in media punteggi più alti del mio!

Che stress.

Per lo meno l’essere italiani ci pone in una sorta di vantaggio: siamo talmente abituati ad uno stato di instabilità e precarietà riguardo al nostro futuro che siamo in grado di affrontare questa situazione con un minimo di sangue freddo… gli inglesi su twitter stanno sclerando tantissimo.. :D spettacolare.

Comunque, nuovo conto alla rovescia per l‘8 marzo alle 9 del mattino… ovvero le nostre 10.
Forza e coraggio a tutti voi che siete in questa situazione! Ci tocca solo aspettare.


7 commenti

Ma?????

http://www.foundationprogramme.nhs.uk/news/story/important-communication-regarding-the-fp-2013-allocation-proces

Oh Sweet Jesus!!Ci mancava solo questa. A parte altri (potenzialmente grossi) problemi che non sono in relazione con il National Recruitment e sono mi sono capitati tra capo e collo ieri, pure l’UKFPO doveva mettersi a fare scherzi ora…

Io il 4 ho una prima scadenza: devo mettere in ordine di preferenza i Trusts che fanno parte della UoA Mersey.. quindi in pratica gli ospedali in cui si svolge il lavoro. Sono in tutto 12 e alcuni sono a Liverpool, altri nelle cittadine vicine, uno è sull’Isola di Man… devo dare un’occhio a quali reparti offrono che potenzialmente potrei ottenere e quindi metterli in ordine… non è semplice ma per lo meno adesso si tratta di ordinare unicamente i Trusts. Alcune UoA richiedono di mettere in ordine di preferenza tutti i Programs (quindi combinazioni di lavori… c’è gente che deve ordinare più di 120 cose!!! una sorta di incubo), a me questo passaggio sarà richiesto dopo.

Non avrò modo per un paio di giorni almeno di aggiornare il blog su questo processo, mi dispiace molto ma sarò AWOL for a while. Appena riesco comunque vi aggiorno!

A presto,
Fede


17 commenti

PRESA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Congratulations. We are pleased to inform you that you have scored highly enough to be on the primary allocation list for FP 2013.

Mi hanno presa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sto ancora tremando, sono in più totale confusione….. non capisco più niente!

UoA Mersey (quella di Liverpool e dell’isola di Man, per la gioia di Carlo) la mia quinta scelta!

L’SJT non è andato malissimo (ho preso tipo 38,6 ma non so quanto sia la media) ma non m’importa proprio nulla di quel punteggio!!! Appena ho letto la mail che mi hanno mandato con la frase qua sopra sono impazzita, non riuscivo  nemmeno a fare il log-in (o log-on per i nostri amici british) nel mio account dell’UKFPO per vedere dove diamine mi avevano presa…………….

Appena mi riprendo dettaglierò di più quello che tutto ciò vuol dire, ancora non l’ho ben chiaro nemmeno io! L’unica cosa che so è che devo fare il ranking dei programmi che offrono in questa UoA entro l’8 marzo (ma offrirò più informazioni later su questo).

O MIO DIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO, sono entrataaaaaaaaaaa!

Voi altri che avete fatto l’application?? Fatemi sapere (anche per mail se non volete scrivere qui) che sono veramente curiosa!


5 commenti

Libri per la preparazione dell’SJT

Approfitto di qualche ora “libera” per tentare di dare un giudizio sui due libri che ho utilizzato io per la preparazione dell’SJT.

Come ho già accennato in qualche post fa, ho utilizzato

  •  Foundation Programme – 250 SJTs della icsMEDICAL.
    In realtà ho usato soprattutto questo libro. Ha dimensioni medie, non particolarmente grande ma nemmeno troppo piccolo (tipo fogli A4 a metà) ed è scritto bello grandino; i contenuti sono molto buoni, il libro infatti distingue una prima parte di test di Ranking ed una seconda parte di Multiple Choice. Le domande sono abbastanza buone, diciamo che per me la difficoltà di questo libro è stata leggermente minore rispetto a quella del test (male), ma penso che questo sia soggettivo. La logica dietro alle risposte segnate come “giuste” era molto chiara e completa (anche se non mi trovavo sempre d’accordo con quello che c’era scritto e, a volte, si contraddiceva tra domande diverse sullo stesso argomento). Inoltre penso che non ci siano sufficienti domande sulla comunicazione (FP-paziente, FP-registrar/consultant/nurse, FP-altri magari in contesti un po’ difficili). A parte questo è sicuramente un libro utile, perché allena a pensare nel modo “adatto” per questo tipo di test.
  • Oxford Assess and Progress –  Situational Judgement Test della Oxford Press.
    Questo libro l’ho usato poco, è decisamente troppo piccolo per i miei gusti! Ho realizzato che il formato è fatto apposta per poterlo mettere in tasca nel camice.. ma dato che io ho studiato a casa per me questa cosa è stata negativa; infatti oltre ad essere veramente stretto è scritto piccolissimo! Le domande sono organizzate in modo diverso, per tema, e le risposte (meno complete rispetto al primo libro) sono alla fine di ogni sotto-capitoletto. Il contenuto delle domande invece è ottimo, soprattutto le sezioni di “coping with pressure” e “effective communication”.
  • Varie guidelines del GMC, disponibili sul loro sito ufficiale.
  • Il test di prova a disposizione sul sito dell’UKFPO. Effettivamente rispecchia molto quello che è il vero test.

Insomma, tutto sommato penso che avere almeno un libro per prepararsi sia fondamentale. Non tanto perché permette di “studiare” per come siamo abituati noi, ma perché ci allena su questo tipo di quiz (per i quali noi in Italia non siamo preparati, sono pure peggio del Progress Test!). Su quale dei due libri sia meglio.. non saprei proprio. Forse il primo (che è quello con la copertina rossa e bianca), ma ha un buco sulla comunicazione (secondo me), per cui averne anche un secondo in realtà può essere utile. Se uno ha tempo, ovviamente.

So che queste mie opinioni sono molto in ritardo e, purtroppo, da qui ad un anno ci sta che l’offerta di libri sarà completamente cambiata. Ma avevo promesso un post del genere, ed eccolo qui.
Tra l’altro oggi ho letto che i capi dell’UKFPO sono molto soddisfatti dall’SJT, quindi penso proprio che questa metodica rimarrà anche nei prossimi anni (forse in aggiunta ad altre, nuove, tecniche di selezione). Vedremo.

Intanto dall’11 febbraio nella nostra pagina dell’Application sarà possibile compilare un questionario obbligatorio, che non ho proprio idea di che cosa chiederà.. vi farò sapere!

A presto! (meno 20 giorni!!!!)